Gelatiera

Stavate pensando che non ci sarebbe niente di meglio che produrvi il gelato in casa da soli; magari avete intolleranze alimentari e non volete rinunciare al gelato, o magari siete stufi dei soliti gelati prodotti in massa dalle industrie o da gelaterie non artigianali che utilizzano polveri o chissà altro e avete intenzione di scegliere la genuinità degli ingredienti da voi e volete l’ausilio di una gelatiera, o semplicemente amate il gelato e che gelatiera sia! Questo sito vuole guidarvi nella scelta della gelatiera più adatta alle vostre esigenze, rendendovi sicuramente più informati sui vari prodotti in commercio e sulle loro caratteristiche permettendovi di scegliere con maggiore consapevolezza! 😉

1. Gelatiera: quale scegliere
2. Gelatiera refrigerante
3. Gelatiera con compressore
4. Gelatiera: quanto costa
5. Gelateria: quale marca
6. Gelatiera: quale la migliore
7. Gelatiera: quanto tempo

Gelatiera

1. Gelatiera: quale scegliere

Ma quindi…quale gelatiera scegliere? Siete nuovi del campo e non avete idea di quali siano le differenze fra le varie gelatiere.
Possiamo dividere le gelatiere in 3 tipi differenti:

  1. Le  gelatiere a manovella
  2. Le gelatiere ad accumulo:   con cestello mobile a doppia parete, al cui interno si trova un liquido refrigerante;
  3. Le gelatiere con il compressore (o autorefrigeranti).

Vediamo di seguito in tabella le principali differenze fra questi 3 tipi di prodotti, riportandone i vantaggi e gli svantaggi.

GelatieraVantaggiSvantaggi
Manovellaprezzo inferiore, più piccola e compatta e leggeraolio di gomito, fra i due cestelli va messo ghiaccio e sale (poco pratica dopo un pò si sciolgono)
Ad accumuloprezzo medio, elettricail cestello va in freezer per molte ore (12-24) e dopo la prima fabbricazione bisogna attendere che il liquido refrigerante al suo interno si "ricongeli" nuovamente prima di poterlo utilizzare nuovamente.
Autorefrigerante con compressoreelettrica, sfrutta il ciclo frigorifero* mantenendo la temperatura costante durante la lavorazione, permette di produrre gelato senza dover aspettareprezzo maggiore, occupa più spazio, più pesante

*ciclo frigoriferola macchina sottrae calore dall’ambiente esterno ad essa (raffreddandolo) attraverso le trasformazioni dei gas in un ciclo interno, isolato, alla macchina.

Una buona gelatiera, soprattutto se con compressore, deve avere una buona potenza di assorbimento. Questo perché oltre a far funzionare il motore e le pale deve supportare il sistema di refrigerazione (anche se è piccolo e non consuma come quello di un frigorifero). 😉 Per ogni altra curiosità vi indirizziamo alla sezione “come scegliere la gelatiera”.

2. Gelatiera refrigerante

Partiamo dal significato di refrigerazione in parole semplici: raffreddare. Ovvero quel processo mediante il quale si sottrae calore, abbassandone la temperatura, a: un ambiente, un contenitore, una sostanza. Tutte le tipologie di gelatiere sopra citate hanno il potere di raffreddare gli ingredienti che vengono inseriti all’interno del proprio cestello. Qui sotto riportiamo una tabella che vi illustra per l’appunto come lavorano per raffreddare gli ingredienti.

GelatieraMetodo di refrigerazione
Manovellainserire fra il cestello mobile e quello fisso ghiaccio e sale**
Ad accumuloil cestello è dotato di una doppia parte contente liquido refrigerante che una volta raffreddato in freezer assorbe il calore degli ingredienti nel cestello raffreddandoli.
Con compressoresfrutta il ciclo frigorifero (cfr paragrafo soprastante)

** il ghiaccio per sciogliersi a contatto con il sale (che abbassa il suo punto di congelamento) assorbe calore da ciò che ha intorno quindi raffredda quello che ha vicino ovvero il gelato. Se siete curiosi date un’occhiata a questo sito. 😉

3. Gelatiera con compressore

La gelatiera con il compressore è stata progettata per ovviare al problema del cestello da tenere in freezer per ore, per lavorare gli ingredienti a temperatura costante e riducendone i tempi. Ciò significa niente più cestello in freezer per ore; niente più lavorare a mano il gelato tirandolo fuori dal freezer ogni 20 minuti per evitare la formazione dei cristalli di ghiaccio (come avviene nella produzione del gelato senza gelatiera). Ma come funziona una gelatiera con il compressore? Il compressore è un elemento meccanico che contribuisce al ciclo frigorifero (ovvero per raffreddare la gelatiera).
Per i più curiosi: cosa avviene all’interno della gelatiera? Abbiamo detto prima che il ciclo frigorifero sfrutta le trasformazioni dei gas per raffreddare l’ambiente esterno. Come? Attraverso tre elementi:

  • il compressore: comprime il gas;
  • il condensatore: rende liquido il gas;
  • l’evaporatore: il gas liquido ritorna allo stato gassoso sottraendo energia, sotto forma di calore, all’ambiente.

Il risultato? Si raffredda l’aria e la macchina lavora il gelato a temperatura costante. Lo stesso meccanismo viene utilizzato nei frigoriferi o nei condizionatori. Piccola curiosità: il ciclo frigorifero può avvenire anche in assenza di compressore (ciclo per assorbimento) dove al posto di quest’ultimo trovate un bollitore (riscaldato mediante una candela, non quelle in cera ;)) fà evaporare un liquido (solitamente acqua e ammoniaca) che poi verrà trattato prima nel condensatore e poi, come nel ciclo a compressione, nell’evaporatore. Il ciclo frigorifero è attualmente il sistema di refrigerazione più efficiente. 😉

4. Gelatiera: quanto costa

Per le gelatiere partiamo da costi veramente irrisori intorno ai 50 euro fino a oltre gli 800 per le più professionali. Ovviamente il costo varia in base alla qualità dei materiali utilizzati per la gelatiera, le caratteristiche tecniche e la varie funzionalità accessorie. Solitamente le autorefrigeranti sono le più costose anche perchè sono dotate del sistema di refrigerazione che le rende dei veri e propri piccoli freezer. Se siete interessati all’acquisto noi vi consigliamo di spulciare fra le offerte online! C’è un abbattimento dei costi dovuti sia alla ricerca della gelatiera (evitate di girare per negozi e le conseguenti file chilometriche), sia quelli per il passaggio fra un rivenditore all’altro.

Vantaggi del comprare online:

  • i prezzi sono quasi sempre migliori rispetto alla vendita offline
  • l’offerta é infinitamente maggiore
  • si ha la possibilità di ricevere il pacco dove si vuole, evitando file e traffico
  • avete la possibilità di restituire il prodotto se non siete soddisfatti, grazie al diritto di recesso.

5. Gelateria: quale marca

Quante e quali marche si trovano sul mercato in fatto di gelatiere? Qui sotto per voi riportiamo un elenco delle marche che finora abbiamo incontrato nelle nostre recensioni, in ognuna sono recensiti vari modelli. Se ne avete già adocchiato qualcuno ed è stato recensito dal nostro staff la troverete sicuramente! Ovviamente il sito viene aggiornato periodicamente quindi controllate…anzi se avete qualche idea o suggerimento o vi interessa un prodotto non ancora recensito segnalatecelo e cercheremo di accontentarvi! 😉

6. Gelatiera: quale la migliore

Scegliere fra le diverse marche di gelatiere e i vari modelli può diventare un compito arduo. Autorefrigerante? Con cestello in freezer? Non volete spendere molto? Siete inesperti e va bene una gelatiera semplice per prendere confidenza? Il prezzo non vi spaventa? Per aiutarvi abbiamo selezionato “le migliori gelatiere e creato una sezione ad hoc per facilitarvi nella vostra scelta. Provate a leggerne le recensioni, valutate e scegliete la più adatta alle vostre esigenze! In linea generale possiamo dirvi che sicuramente se avete denaro da spendere le autorefrigeranti sono sicuramente le più innovative con molteplici vantaggi.
Se invece volete scegliere tra le 3 più vendute attualmente in commercio, eccole qui sotto:

7. Gelatiera: quanto tempoGelatiera

Il tempo di preparazione del gelato dipende da vari fattori fra i quali dal tipo di gelatiera: una gelatiera autorefrigerante evita di dover aspettare ore per avere il cestello refrigerato e lavora tutti gli ingredienti senza doverli necessariamente preparare precedentemente e lasciarli a mantecare sempre nel freezer; o vi evita i tempi di preparazione legati alla formazione del ghiaccio in cubetti come in quella manuale. C’è da dire che per quanto le gelatiere siano d’aiuto nel produrre il gelato una buona ricetta è ciò che rende il gelato ottimo sia in fatto di consistenza che di gusto e sapore. La scelta degli ingredienti e delle dosi è quindi fondamentale!! Online trovate tanti siti che mettono a disposizione ricette provate da altri utenti; difficilmente un gelataio artigianale vi dirà con esattezza le percentuali degli ingredienti che andrà ad utilizzare…la concorrenza è spietata…però potete sperimentare e provare sin quando non avrete raggiunto la vostra ricetta ideale. 😉 Gelato alla crema, alla frutta, yogurt o sorbetto. I tempi legati alla lavorazione in ogni caso vanno dai 20 ai 60 minuti. 😉

181 commenti su “Gelatiera

  1. Ciao! Vorrei sapere quale gelatiera scegliereste tra la Gaggia e la Nemox Gelatissimo in termini di mantecatura e consistenza del gelato.
    Grazie,
    Valentina

    1. Ciao Valentina,

      sono entrambi ottimi modelli, con ottime prestazioni. La consistenza del gelato in parte la fa una buona ricetta, diopende poi da quanto gelato vuoi produrre. Se non hai particolare esigenze legate alla quantità di gelato da produrre noi consiglieremmo la Gaggia Gelatiera.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

    1. Ciao Libero,

      noi non abbiamo recensito la Gastroback Smart Ice Cream 42909 e nemmeno la Nemox Gelatissimo K-Tech. Da caratteristiche hanno potenze e dimensioni differenti. Con la Nemox puoi produrre fino a 1,5 lt di gelato contro il litro della Gastroback. Dipende da che esigenze hai. Se possono esserti utili qui e qui puoi trovare rispettivamente due video che mostrano nello specifico come funzionano queste tue gelatiere.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  2. Ciao,

    spettacolo il sito!! :)

    sto per sposarmi e la mia futura sposa fa il gelato (e non solo) in casa da una vita..
    sua madre ha sempre avuto Simac e per la nostra nuova casa volevamo prendere una nuova macchina del gelato tutta per noi..

    ho visto che simac però è stata sorbita dalla De longhi e non vorrei che magari fosse cambiato qualcosa in termini di qualità e di durata.

    che voi sappiate ci sono differenze tra quelle marchiate Simac e quelle marchiate De longhi?

    perché la simac GC5000 è la stessa macchina De longhi con nome ICK5000 e non sappiamo quale scegliere..

    Grazie mille!!!

    Lorenzo

    1. Ciao Lorenzo,

      “dopo la morte del fondatore la Simac e’ stata ceduta a un gruppo finanziario e piu’ recentemente assorbita dalla De Longhi.”: questa è una notizia del corriere della sera che risale al 1995. In questi anni i modelli della Simac, c’è anche un sito dedicato, hanno continuato a girare sul mercato ora noi crediamo che la qualità sia la stessa ma se vuoi maggiori delucidazioni circa le modalità di produzione degli apparecchi ti consigliamo di chiedere direttamente alla De’Longhi.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  3. Due anni fa prima di partire per il brasile dove risiedo,ho comprato una gelatiera Gaggia autorefrigerante.Non ha mai funzionato! Le pale si bloccano perche’ il fondo ed i lati del cestello si ghiacciano,ma il composto rimane liquido.Succede con cestello fisso e con l’estraibile.Seguo tutte le istruzioni circa la miscela di alcool e acqua,ho messo anche solo alcool per diminuire il raffreddamento,ma niente da fare,appena gela un poco,le pale si fermano.Cosa devo fare?La macchina e’ nuova di zecca,purtroppo e’ inutilizzabile.,

    1. Ciao io ho acquistata nel 2002 funziona bene io faccio così metto metà acqua e grappa sotto il cestello non dentro dove metto gli ingredienti poi il timer 5minuti per raffreddare poi giro le pale metto subito gli ingredienti non superare la dose del libretto altrimenti rimane liguido mezz’ora il gelato e pronto Lucia spero che riesci a fare il gelato

  4. Ciao! Prima di tutto, complimenti per il sito! (^^) Ho trovato tantissime info utili qui.
    Vorrei farvi una domanda, visto che stiamo considerando di comprare una gelatiera. Siamo indecisi tra il Princess Yonanas e il Princess 282602. Per lo Yonanas ho letto la vostra bellissima ed utilissima recensione, ma per l’altro modello non ho trovato niente. Volevo chiedervi cosa ne pensavate, se potevate scrivere una recensione anche per il Princess 282602 – ed eventualmente un consiglio sul quale scegliere (^^) So che sono due modelli completamente diversi, ma mi interesserebbe molto di capire che qualità di gelato offrono, etc.
    Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta (^^)

  5. Buongiorno, vorrei comprare una gelatiera e guardando in vari siti online, ho notato che la ” Gelatiera autorefrigerante, DCG IC4999″ ha un buon rapporto qualità prezzo…avete informazioni da darmi a riguardo? Voi quale gelatiera mi consigliereste? Io ho avuto una gelatiera Simac 800, mi sono sempre trovata bene ma dopo molti anni il motore ha “ceduto”. Grazie.

    1. Ciao Manuela,

      non avendo recensito la DCG IC4999 non sappiamo dirti molto, le informazioni sono scarne anche in caratteristiche sul sito della DCG. Cerchi quindi una gelatiera con compressore? Più o meno alla stessa cifra, anche se ancora non recensita, se non necessiti ingenti quantità di gelato (produce fino a 800 g) puoi trovare la H. Koenig HF180.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  6. Il cestello della mia gelatiera Philips HR2303 non congela più e, siccome il suddetto non esiste come ricambio sono costretto ad acquistarne una nuova.
    La mia scelta sarebbe caduta tra 2 modelli: il Philips HR2303 o il Simac/DeLonghi GA1050, ma vorrei poter acquistare anche un secondo cestello per poter fare il gelato in 2 gusti contemporaneamente. Questi due modelli hanno questa possibilità? Altrimenti quale gelatiera ad accumulo lo consente?
    Grazie per la risposta

        1. Ciao Berto,

          dipende da ciò che cerchi; se intendi o meno fare il gelato di due gusti nello stesso momento ad esempio. In questo modo però potresti farli in successione. Accertati di avere abbastanza spazio nel freezer per eventualmente tenere entrambi in contenitori al “freddo”.

          Ciao,

          Il Team di Gelatiera.org

  7. Ciao , vorrei regalare una gelatiera a mio figlio che vive in Brasile, potete consigliarmene una semplice ed efficiente, ? È cortesemente vorrei sapere anche se Amazon spedisce in Brasile .
    Vi ringrazio . Angela

  8. Salve! Ho acquistato yonanas e mi é appena arrivato, lo scopo dell’acquisto e far mangiare la frutta a mia figlia Sofia 7 anni che non ne mangia nessun tipo. Ho fatto subito la prova con fragola e banana e banana e melone, nell’attesa dell’arrivo mi sono preparata la frutta per provarlo subito. Il risultato non é stato dei migliori troppo poco dolce le ho aggiunto del miele, ma non ha avuto grande successo, potete suggerirmi come poter dolcificare e rendere più appetibile il gelato in effetti ho assaggiato e per i bimbi e poco gustoso. Posso congelare latte zuccherato o panna nei contenitori del ghiaccio o dello yougurt dolce?oppure avete qualche suggerimento da darmi, vorrei sfruttarlo e far mangiare sana frutta a mia figlia.grazie!
    Romina

  9. Buongiorno, ho acquistato secondo i vostri consigli la gelatiera melchioni creamy, purtroppo in miscelazione non va oltre i -19 gradi, il gelato, soprattutto se si va verso il kg, resta mollo, quasi liquido. Secondo voi è difettosa e devo sostituirla (la melchioni non risponde alle mie mail), oppure sono le caratteristiche (pessime) del modello?
    Grazie
    Cordiali saluti

    1. Ciao Paolo,

      noi non abbiamo ancora recensito quel modello (una signora ci scrive che a lei invece scende fino a -21°C); sappiamo però che spesso i risultati dipendono dagli ingredienti e in parte anche dalle condizioni ambientali. Prova a consultare i molti forum che si trovano in rete e a sperimentare un po’!

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  10. salve, saro’ scema, ma non riesco ad aprire il coperchio della gelatiera =il gelataio DE LONGHI.
    MI POTETE AIUTARE?
    GRAZIE
    anna

  11. Buongiorno,
    mi presento: sono l’RP di Nemox International. Ho trovato questo forum interessante e volevo dare il mio contributo. Innanzitutto rispondendo al sig. Paolo, autore del messaggio più recente.
    La temperature che il sig. Paolo legge sono le temperature di evaporazione del gas (tipicamente R134a), non quelle del cestello. In condizioni “normali” (20°C ambiente) le temperature di evaporazione corrette dovrebbero essere intorno ai -25°C. Temperature sopra i -20°C si verificano solo se la temperatura ambiente è oltre i 30°C, cioè ai limiti della classe di funzionamento della macchina e del rendimento del gas R134a. Se la temperatura letta è raggiunta a 20°C ambiente, probabilmente si tratta di una microperdita nel circuito che ne sta abbassando progressivamente le prestazioni.
    Il gelato invece è fortemente influenzato dagli ingredienti: zuccheri e grassi possono fare variare il punto di addensamento anche di 3-5°C. Un gelato domestico fatto con una buona gelatiera, normalmente si aggira intorno ai -5/-6°C. Tutto dipende non tanto dalla potenza frigorifera (che al limite dilata i tempi) quanto dalla potenza del motore della pala, vero determinante e punto critico di molte macchine, specialmente quelle cinesi. La creamy di Melchioni è un tipico prodotto cinese; prodotto di fattura discreta, finito bene ma con prestazioni relative, tipiche di un modello cinese. A disposizione per chiarimenti.
    Cordiali saluti.

  12. Ciao, sono nuova e volevo sapere quale gelatiera mi consigliate. Non voglio spendere tantissimo per un top ma neanche poco che magari si rompe subito, voglio stare nella media. Non ho mai usato una gelatiera quindi sono inesperta. Ho letto il vostro sito ma non so proprio da che parte girarmi scegliendo quella più adatta a me quindi chiedo a voi.
    Aspetto vostre notizie. Grazie.
    Monica

  13. sisi le ho lette ma sinceramente non so cosa scegliere..non voglio spendere più di 100 euro..sono idecisa tra la philips HR2304/70 e la moulinex IG5017..quale mi consigliate??o è meglio scegliene una più resistente dato che entrambe sono di plastica??

  14. cortesemente, dovendo fare un regalo, sono fortemente indecisa tra 2 modelli : GELATIERA DE LONGHI ICK6000 ( motore potente, ma possibili inconvenienti alle pale come da voi riportato)
    GELATIERA NEMOX GELATISSIMO EXCLUSIVE ( motore meno potente ma cestello molto grande) e grande esperienza dell’azienda nelle gelatiere professionali.
    Grazie mille

    1. Ciao Daniela,

      noi non abbiamo recensito la Nemox Gelatissimo Exclusive però sembra avere buone caratteristiche e la Nemox come dici anche tu è un marchio rinomato nel mondo delle gelatiere. La De’Longhi ICK6000 è un buon modello però come hai letto ha riportato qualche problema, magari nel frattempo la De’Longhi ha provveduto ma non sappiamo dirti, fondamentale comunque è il ruolo del rivenditore e in dell’assistenza.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  15. Ho una gelatiera Gaggia acquistata negli anni 90. Non funziona più il motore che fa girare le pale, dove posso trovarlo??? Molti centri di assistenza non riescono a recuperarlo.
    Grazie

  16. Buongiorno avrei bisogno di un aiuto: vorrei comperare la gelatiera delonghi ma non riesco a capire che differenza di caratteristiche (a parte il prezzo)ci sia tra il modello ick5000 e la ick6000 . grazie

    1. Ciao Diego,

      noi non abbiamo recensito la De’Longhi ICK5000 (simile alla Simac Il Gelataio GC5000; la De’Longhi ha assorbito la Simac). Abbiamo cercato sul sito della casa produttrice (sezione straniera) e provato a comparare le due macchine, ma oltre la colorazione non ci sembra di rilevare altre differenze. Le specifiche riportate sono identiche. Per ulteriori informazioni ti invitiamo a contattare la De’Longhi.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  17. @daniela. premessa: il mio commento è di parte, essendo il PM di Nemox.
    posso però dare qualche delucidazione su Gelatissimo Exclusive e sui dubbi che esprime riguardo il motore.
    Il motore di Gelatissimo è un motore affidabile del tipo “a induzione” in grado di sviluppare una buona potenza all’albero. Lo abbiamo calibrato per poter offrire la possibilità di un gelato “italiano” in tempi ragionevoli. ossia: non girando eccessivamente forte, all’albero vi è una buona coppia, sufficiente per portare un gelato “italiano” a c.a. -6°C dopo averlo ben mantecato. E’ una cosa importante: tenga presente che gli impianti frigoriferi, a meno di palesi eccezioni tipiche dei prodotti made in china, si equivalgono un po’ tutti. La differenza vera la fanno il motore e la geometria della pala. Tante macchine made in china (spesso prodotte da un anonimo costruttore e ribrandizzate con nome europeo noto) non prestano attenzione a questo particolare: il motore gira più veloce, ma si ferma molto prima. Non è un difetto: è che all’estero il gelato è gelato “soft”, con molta aria, poco mantecato ma molto voluminoso e le macchine sono “tarate” su questo tipo di prodotto. con gli ingredienti per un gelato “italiano” si ottengono inevitabilmente risultati scadenti: una pappetta molle e fredda. E, soprattutto (noi lo sappiamo bene..) ci si convince non tanto di aver buttato il denaro, quanto che quella “classe” di prodotti (tra cui rientra anche la Exclusive Gelatissimo) non riesca a produrre risultati migliori.
    Per parte mia, sul prodotto Gelatissimo mi sento di escludere con sicurezza che il ns prodotto possa dare risultati deludenti in questo senso. Tenga presente che, l’eventuale sovrapprezzo che può riscontrare rispetto alla concorrenza è giustificato dal fatto che il prodotto è made in italy (lo assembliamo a Pontevico (BS)) e porta con sé anni di studio di perfezionamento per poter bilanciare correttamente le prestazioni mantenendo un prezzo tutto sommato accessibile. E, lo sa, i costi italiani sono diversi da quelli cinesi.
    cordiali saluti.

  18. @Giuseppe.
    Se mi descrive il difetto e, magari, mi invia un paio di fotografie a riguardo, vedo se posso dare una mano. Se il motore è del tipo “a parallelepipedo” (tecnicamente parlando uno shaded pole pacco 25) forse posso vedere se abbiamo qualcosa tra i ricambi che possa andare bene.
    cordiali saluti.

  19. Buongiorno,
    Il difetto di questo motore è quello relativo allo scheletro dove sono alloggiati i cuscinetti dell’albero sopra e sotto. In sostanza, si è sgretolato il telaio del motore, rimanendo soltanto il rotore che non è più utilizzabile. Io, purtroppo, non ho alcuna foto da mostrarti, però penso sia propri come è stato descritto da te. Eventualmente se avresti la possibilità di inviarmi tu una foto del motore che mi hai descritto, potrei certamente dirti se quello è il modello giusto.
    Ti ringrazio per l’interessamento.
    Un grazie anche al team che ha creato questo forum molto interessante.

  20. Vedo che non sono recensite le gelatiere Musso. C’è una ragione particolare?
    Avete mai provato questo Marchio?

    1. Ciao Gabriele,

      no, non le abbiamo ancora recensite. Magari fra qualche tempo! Se interessato continua a seguirci!

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  21. Ciao ho intenzione di comprare una gelateria refrigerata, non ho necessità di fare grosse quantità di gelato, mi sapreste dare un indicazione su quale comprare tenendo conto che non vorrei spendere troppo.
    Grazie Arrivederci

    1. Ciao Davide,

      ti avremmo suggerito per l’appunto l’H.Koenig HF250 .

      Copiamo qui l’altro commento:
      “Buonasera vorrei sapere chi fa assistenza alla H Koenig in Italia.
      Grazie
      Arrivederci”
      Puoi affidarti in principio al rivenditore, chiedendo informazioni precise che immaginiamo vertano sull’assistenza post vendita. Se poi vuoi sapere nello specifico ti consigliamo di contattare direttamente la casa produttrice a questo indirizzo o in alternativa provare su uno dei più famosi social network (se hai problemi di lingua puoi farti aiutare da google translate).

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  22. Salve,
    Ho una gelatiera Simac, che uso spesso, ma nelle ultime due volte si sn ghiacchiacciate le pareti e la pala non gira!
    Cosa posso fare?

    1. Ciao Angela,

      puoi:
      – fare affidamento al rivenditore dove l’hai acquistata
      – chiedere assistenza alla De’Longhi:

      Divisione Commerciale SIMAC
      De’Longhi Appliances
      Via L. Seitz, 47
      31100 Treviso (TV) – Italy
      Tel. + 39 0422 4131
      Fax + 39 0422 413095

      – Fare riferimento a un centro assitenza

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  23. Ciao a tutti,
    ho appena acquistato una gelatiera H.KOENING HF180…la macchina è molto bella ma ci sono pochissime ricette…qualcuno sa indicarmi dove trovarle??anche per iniziare con le più semplici..
    ciao e grazie

    1. Ciao Stefano,

      noi non ci occupiamo di ricette. Pubblichiamo intanto il tuo commento, magari qualche utente può darti qualche dritta! In ogni caso puoi fare una ricerca in rete! Se ne trovano diverse anche su youtube!

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  24. Salve, vorrei un consiglio per acquistare una gelatiera auto refrigerante !.
    Con un budget massimo di 300 euro
    Quali sono le migliori ?
    Grazie

  25. Sarebbe interessante conoscere la differenza tra i diversi modelli di Nemox gelatissimo, di cui due sono in catalogo (Nemox gelatissimo exclusive e Nemox gelatissimo K tech) ed uno pare ancora in vendita ma non in catalogo (Nemox gelatissimo). Quest’ultimo costa meno ma non si capisce se tecnicamente sia equivalente al modello ora in catalogo. Inoltre sarebbe interessante sapere se il costo più elevato è giustificato rispetto a modelli come Nemox oxiria e la Melchioni cream, piuttosto gettonata.

    1. Ciao Stefano,

      fai conto che non abbiamo recensito i modelli da te richiesti; fai conto che da caratteristiche tecniche, trovate sul sito, fra la Nemox Gelatissio Exclusive e la Nemox Gelatissimo K-Tech cambia apparente ben poco. La Nemox Gelatissimo K-Tech la funzione automatica per la conservazione del gelato. La Nemox Gelato Oxiria a differenza dei modelli sopracitati ha una capacità di 1,5 lt con una produzione di gelato di 1,2 lt. Le differenze invece con la Melchioni Creamy sono dovute alla presenza in quest’ultima di un timer, di un display digitale e nelle dimensioni. Per maggiori informazioni sulla Gelato Gelatissimo invece ti suggeriamo di chiedere direttamente alla casa produttrice.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  26. Buongiorno.
    Essendo RP di Nemox, mi sento chiamato in causa direttamente dal sig. Lucci, la cui domanda è più che lecita.
    Premesso quanto scritto più sopra: Gelatissimo, in tutte le declinazioni, è un prodotto ITALIANO, fatto in Italia. Posso ragionevolmente affermare che sia l’unica gelatiera domestica a fregiarsi di questo. Perchè è importante? Perchè in Italia esiste una “cultura” del gelato che altrove è assente. Non è questione di marketing. E’ che da noi, il gelato ha certe caratteristiche di consistenza e di mantecazione che altrove non sono considerate. Di conseguenza le macchine “made in Italy”, non semplici rebrandizzazioni di modelli cinesi di noti concorrenti, nascono con caratteristiche di potenza frigorifera e motrice chele rende adatte all’uso che noi consumatori di “gelato italiano” ci attendiamo. Questa è la linea netta di demarcazione tra un prodotto Made in Italy ed un rebrand cinese (anche di marchi blasonati). Attenzione: non è un difetto del rebrand cinese. E’ solamente che per un cinese (il vero progettista della macchina, il gelato è diverso da come lo intendiamo, quindi la macchina è realizzata con canoni diversi. In Italia uno acquirente, attirato magari dal prezzo competitivo e da un display colorato, rischia di rimanere deluso…
    Comunque. Gelatissimo Exclusive è una classica gelatiera a compressore senza troppi fronzoli. Ha sostituito nel tempo il modello Gelatissimo, con il quale condivide gran parte della componentistica. Quindi, a livello di prestazioni, non vi è sostanziale differenza. Qualche differenza può essere riscontrata se la macchina viene utilizzata in ambienti molto caldi, al limite della classe climatica di appartenenza (N = 33°C). Exclusive si comporta un po’ meglio del modello tradizionale: ha beneficiato di qualche aggiustamento a livello di impianto frigorifero. K-Tech non è nient’altro che una Exclusive alla quale è stata abbinata una scheda elettronica in grado di pilotare in modo automatico le funzioni della macchina. Ossia: dopo un certo tempo, dipendente dalla qualità del gelato viene attivato un sistema di conservazione che alterna i periodi ON-OFF di pala e compressore per mantenere freddo e mantecato il prodotto. Anche il blocco della pala, condizione peraltro pericolosa per gli organi meccanici di qualsiasi mezzo, viene così evitato (un timer non lo eviterebbe comunque…) ponendo la macchina in funzione di conservazione. Lo scopo di questa elettronica è quello di fornire una macchina del tipo “avvia e dimentica” anche all’utente domestico. Quando preparo il pranzo, preparo anche il gelato, accendo la macchina e la “dimentico” fino al momento di gustare il dessert. Ho una macchina, cioè, in grado di funzionare senza sorveglianza: non scadono timer, non si bloccano pale, non ottengo ghiaccioli o blocchi di ghiaccio.
    Spero di essere stato esaustivo. Per correttezza, ricordo che le mie considerazioni sono in qualche modo “di parte”, essendo il sottoscritto il responsabile di Prodotto di Nemox. In ogni caso potete contattarmi per approfondire l’argomento.

  27. Sono veramente grato e soddisfatto delle risposte. Vista la disponibilità chiedo ancora di chiarirmi la differenza sostanziale tra le gelatiere trattate e la N. Oxiria.

    1. Ciao Stefano,

      per quel che sappiamo le differenze sono minime come ad esempio la capacità come scritto precedentemente, e un sistema di comandi differente, e non puoi scegliere di mantenere il gelato in freddo. Per maggiori dettagli dovresti chiedere sempre alla casa produttrice.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  28. Salve, vorrei sapere che tipo di gelatiera ad accumulo mi consigliate? Vi spiego le mie esigenze. Vorrei spendere meno di 80€ e ne vorrei una che occupi meno spazio possibile nel freezer(senza però pregiudicare la quantità di gelato fatto) grazie mille

  29. Posso intervenire in qualità di RP di Nemox per rispondere al sig. Fabio.
    In questo caso stiamo parlando di una gelatiera ad “accumulo”, praticamente una “batteria di freddo” la cui carica avviene accumulando le frigorie fornite dal congelatore domestico.
    Il tipo di prodotto, lasciatemi vantare, fu introdotto proprio da Nemox alla fine degli anni 2000 ed in seguito copiato e diffuso dai cinesi, quindi mi sento di poter fornire alcuni consigli onde evitare delusioni.
    Il primo aspetto da considerare è la potenza (=coppia x N° giri) del motore. Tanti, troppi, sottovalutano questo aspetto. Che invece è fondamentale per la buona riuscita del gelato. Un motore che si riesce a fermare facilmente tenendo la pala in mano non darà mai risultati buoni. Meglio, per ottenere un gelato buono bisognerà “drogare” la ricetta aumentando o diminuendo le varie percentuali di grassi, zuccheri, zuccheri invertiti etc.
    Altro aspetto, che normalmente viene sottovalutato è il potere refrigerante del liquido interposto tra le pareti del cestello. Liquidi criogenici ve ne sono a migliaia, di varie efficienze e con eutettici similari. La discriminante è l’aggressività nei confronti dei materiali. Tralascio la tossicità, non considerando “uso normale” eventuali botte che causino fuoriuscite.
    Ebbene, le gelatiere cinesi (marchi blasonati e riconosciuti sono di tale provenienza) hanno un liquido molto diluito, proprio per limitarne l’aggressività verso la pentola, Di conseguenza, hanno un eutettico basso (dato dalla presenza di acqua) e calore latente inferiore che si traduce nel fatto che lo stato di congelamento “dura di meno”. In sostanza la batteria di freddo è meno potente. Di conseguenza la pentola deve essere di un materiale molto conduttore per supplire a questa carenza. Ed in effetti, caratteristica comune, è quella di avere la pentola in alluminio. La quale, a parte i problemi di rivestimento (obbligatorio, l’alluminio puro non è idoneo al contatto con gli alimenti), è soggetta a deformazioni molto facilmente (anche a causa di spessori bassissimi) e quindi a blocchi della pala o a botte, graffi che ne possono compromettere la tenuta.
    Nemox, ha sviluppato nel tempo una tecnologia (che è poi in ns. plus per poter vendere ancora un prodotto tipicamente cinese..) che consente di avere un eutettico oltre la norma (a -18°C) con componenti non aggressivi. Il risultato è che le ns. gelatiere ad accumulo possono utilizzare una pentola interna in acciaio inox senza risentire in prestazioni.

  30. l’unico costruttore rimasto in Italia ed Europa a costruire gelatiere ad accumulo è la Nemox. Le macchine le trovi anche a marchio Magimix.
    Tutte le altre, compreso De Longhi, sono di costruzione cinese indipendentemente dal marchio che portano.

    Nemox, Gaggia e Musso sono le uniche aziende che continuano a costruire in Italia anche le macchine a compressore.
    Test report europei (tedeschi) riconoscono la superiorità e la sicurezza di dette macchine.

  31. Le differenze tra le macchine di tipo Gelatissimo e quelle di tipo Oxiria sono sostanziali:
    Gelatissimo ha un gruppo di refrigerazione più potente, un motore di mantecazione più potente e pale, per la loro forma, permettono un miglior mescolamento.
    La Gelatissimo K-Tech è dotata di un sistema che controlla la densità del gelato e permette di mantenerlo costantemente alla corretta densità e temperatura dosando uso di compressore e mescolamento in funzione della densità del gelato.
    Le macchine di tipo Oxiria hanno il motore di mescolamento separato, posto in alto e di potenza limitata. la pala è di tipo semplice anche se brevettata con un accorgimento per mescolare anche il gelato al centro. Cosa che non trovi sulle macchine di provenienza cinese.

    Tutto questo giustifica la differenza di prezzo.

  32. Salve, sono in cerca di una buona gelatiera da regalare ad un amante del gelato, quindi valida. cosa mi consigliereste che abbia la capienza di almeno 1 litro, che sia con sistema a compressore e che costi sui 150-160 euro?
    Grazie della cortese attenzione.
    Rachele

    1. Ciao Rachele,

      per l’appunto in quella fascia di prezzo puoi vedere due modelli:

      Melchioni Creamy non recensita ma alcuni utenti ci hanno scritto di esser soddisfatti dell’acquisto fatto.

      Altrimenti puoi leggere la recensione della H.Koenig HF 250 .

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  33. Sig. Bino,
    che liquido è opportuno inserire tra i due contenitori della Nemox gelatissimo ? Le istruzioni parlano di soluzione di acqua e sale o di superalcolici. Qual ‘è preferibile dei due e, nel caso dei superalcolici, quale da garanzie di migliore riuscita ? (anche alcool puro ?)

  34. Sig. Stefano buongiorno,
    Non vi è una particolare preferenza tra una soluzione acqua/sale e un superalcolico. L’importante è che tra i 2 cestelli vi sia un liquido che non congeli durante il raffreddamento del cestello. L’alcool è un anticongelante per eccellenza, la soluzione acqua-sale altrettanto. La discriminante è il costo…
    Consideri anche che la soluzione acqua-sale è molto corrosiva; dopo l’uso la gelatiera (specialmente nelle parti a contatto con tale soluzione, quindi cestello fisso ed esterno dell’estraibile) deve essere lavata accuratamente. Si ricordi che l’acciaio inox del cestello, come tutti gli inox, è sì resistente a corrosione, ma non è invulnerabile. Idem per il rivestimento del cestello estraibile. Raccomando inoltre di non superare il 25% in sale nella miscela: per le temperature che raggiunge la Gelatissimo, rischierebbe la separazione dei componenti e la conseguente perdita di efficienza.
    Il superalcolico è certamente più “sicuro”. Già dosato e pronto, tuttavia è soggetto ad evaporazione, quindi anch’esso è meglio non sia lasciato nel cestello una volta terminato il gelato onde evitare di trovare i residui non volatili sul fondo, normalmente una massa appiccicosa e di difficile pulizia.
    Teoricamente, il liquido migliore sarebbe l’anticongelante per radiatori (il Paraflu..) ma questi pone un logico problema di contatto con gli alimenti; ecco perchè nei manuali sono specificate le 2 opzioni di cui sopra. Sono elementi non dannosi al contatto con alimenti: se per caso dovesse sfuggire qualcosa nel gelato, oltre ad allungare i tempi di preparazione (ed a modificare un po’ il gusto..) altro non succede.
    cordiali saluti.

  35. buongiorno ho visto in offerta la Hoenig HF 320 a meno del 50%, è un buon prodotto? altrimenti avete una buona gelatiera autorefrigerante entro i 200€? non mi serve una grossa capacità.
    grazie

    1. Ciao Irene,

      non conosciamo direttamente la H.Koenig HF320 e non troviamo molte opinioni in merito. Leggiamo che da caratteristiche ha una buona potenza e funzione (come lo spegnimento automatico). Qui ti copiamo le specifiche:

      Potenza: 180 W
      Capacità: 2L
      funzione di conservazione del freddo
      contenitore rimovibile
      LCD
      Spegnimento automatico alla fine della preparazione
      Accessori inclusi: cucchiaio di gelato e la tazza di misurazione

      Intorno a quella fascia di prezzo puoi vedere anche la Melchioni Creamy (meno potenza ma lavora anche una capacità minore).

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  36. Buongiorno,
    ho acquistato una gelatiera Philips Gelatissimo HL 5100, che necessita di ricambi: il coperchio, la pala e l’involucro in resina di copertura della macchiana sono lesionati.
    Mi sono rivolto alla assistenza Philips ma non dispongono più dei ricambi. Ho notato che la gelatiera Nemox Gelatissimo è simile se non identica a quella da me acquistata. Mi date un parere al riguardo? Come posso ottenere ricambi della Nemox?
    Grazie della vostra disponibilita.
    Fabio

    1. Ciao Fabio,

      innanzi tutto grazie per averci scritto e per l’informazione che può esser utile anche ad altri utenti. Noi non sappiamo però darti una risposta. Prova a contattare la Nemox e vedere se sanno dirti qualcosa di più, magari prima di acquistare.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  37. Salve, sto pensando di acquistare una gelatiera e desidererei cortesemente un qualche consiglio e suggerimento. Sarei indirizzato per una autorefrigerata, ma di dimensioni ridotte con larghezza intorno ai 35 cm. Prezzo entro 250 euro. Possibilmente con segnalazione dei processi (tempi, spegnimento ecc.) Ringrazio…

    Buon giorno, ad integrazione della richiesta precedente, chiederei un consiglio sui modelli della Nemox Chef 2200 e Grand in. Grazie ancora per l’aiuto che mi si vorrà dare…

    1. Ciao Emilio,

      fra le più compatte puoi vedere la Ariete Gran Gelato 693 (che ha le stesse caratteristiche, ma non sappiamo se anche la stessa meccanica) della H.Koenig HF 180.

      Le Nemox sono invece fra le migliori gelatiere che si trovano attualmente sul mercato. La Nemox Chef 2200 ha, per quel che abbiamo letto, le stesse caratteristiche della Nemox Gelato Oxiria. La Nemox Grand ha una potenza minore relazionata alla capacità però ha un numero di giri maggiore al minuto. Per maggiori dettagli ( o differenze specifiche fra i modelli) ti invitiamo a contattare direttamente la Nemox (sono molto pronti nel rispondere).

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  38. buon giorno…affronto per la prima volta un sito di recensioni o come si chiama??
    1) il mio problema è trovare una gelatiera con motore esterno con potenza adeguata a produrre gelato (italiano) in condizioni particolari e cioè da utilizzare nei miei viaggi ( frequenti temperature +30-40 )
    produzione 1kg……..
    2) dato che per funzionare a volt 220 devo installare un inverter di adeguata potenza (tenendo il motore in moto che mi da 100 amp-ora) quindi 100 amp da alternatore +200 amp da batterie tot 300 amp saranno sufficienti a fare funzionare la gelatiera per i classici 30 minuti ????? e l’inverter che capacità
    deve avere?? forse ho esagerato nella mia richiesta ….se potete darmi eventuali indicazioni a chi può fornirmi risposte tecniche vi ringrazio anticipatamente .
    Scusatemi ma è la prima volta che mi avventuro sul web(si dice cosi??)
    prima viaggiavo con carta e fax Attendo fiducioso GRAZIE

    1. Ciao Gianni,

      devi far conto che per quel che abbiamo appreso le temperature ambientali nelle quali vorrai utilizzare l’ipotetica gelatiera sono al limite della classe di funzionamento della macchina. Ti copiamo ciò che ci ha scritto L’RP di Nemox a tal proposito:

      “Buongiorno,
      mi presento: sono l’RP di Nemox International. Ho trovato questo forum interessante e volevo dare il mio contributo. Innanzitutto rispondendo al sig. Paolo, autore del messaggio più recente.
      La temperature che il sig. Paolo legge sono le temperature di evaporazione del gas (tipicamente R134a), non quelle del cestello. In condizioni “normali” (20°C ambiente) le temperature di evaporazione corrette dovrebbero essere intorno ai -25°C. Temperature sopra i -20°C si verificano solo se la temperatura ambiente è oltre i 30°C, cioè ai limiti della classe di funzionamento della macchina e del rendimento del gas R134a. Se la temperatura letta è raggiunta a 20°C ambiente, probabilmente si tratta di una microperdita nel circuito che ne sta abbassando progressivamente le prestazioni.
      Il gelato invece è fortemente influenzato dagli ingredienti: zuccheri e grassi possono fare variare il punto di addensamento anche di 3-5°C. Un gelato domestico fatto con una buona gelatiera, normalmente si aggira intorno ai -5/-6°C. Tutto dipende non tanto dalla potenza frigorifera (che al limite dilata i tempi) quanto dalla potenza del motore della pala, vero determinante e punto critico di molte macchine, specialmente quelle cinesi. La creamy di Melchioni è un tipico prodotto cinese; prodotto di fattura discreta, finito bene ma con prestazioni relative, tipiche di un modello cinese. A disposizione per chiarimenti.
      Cordiali saluti.”

      Per quanto riguarda la tua seconda domanda noi ti suggeriremmo di contattare ad esempio i tecnici della Nemox o provare a farti aiutare nei calcoli da un elettrauto.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  39. salve, ho bisogno al più presto di un consiglio!! volevo comprare la gelatiera ariete gran gelato 693 ma da molte recensioni sbuca fuori il diffeto che il gelato rimane semiliquido, privo di corposità, il che mi sembra inaccettabile visti i 200€ che di media vanno sborsati. Premesso che ne vorrei una autorefrigerante, volevo da voi opinioni su questi 2 modelli: melchioni creamy e Girmi gl10. Ve ne sarei davvero grata, il vostro sito è costruito benissimo e mi è stato molto utile, spero saprete aiutarmi.

    1. Ciao Claudia,

      molto simile all’Ariete puoi vedere la H.Koening HF180 (con stesse caratteristiche, ma non sappiamo se stessa meccanica). Ora con questo modello al momento nessuno ha lamentato particolari problematiche. Devi anche tenere conto che le ricette devono esser ben calibrate per ottenere risultati ottimali. Non abbiamo recensito nessuno dei modelli che ci richiedi, però la Melchioni Creamy ha una capacità maggiore e la Girmi gl10 inferiore (però su quest’ultima troviamo poche informazioni). In alternativa potresti anche vedere la H.Koenig HF320 con una potenza e capacità maggiori.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  40. Salve, sapete dirmi qualcosa sulla gelateria H.KOENIG HF320? l ho trovata in offerta ma nn ho mai sentito nominarla, forse perché è semiprofessionale visto anche il prezzo di partenza di 500€?! Grazie

    1. Ciao Alessandra,

      qui trovi il libretto di istruzioni della H.Koenig HF320 q di seguito le caratteristiche tecniche:

      Potenza: 180 W
      Capacità: 2L
      autorefrigerante
      funzione mantenimento del freddo
      cestello estraibile
      LCD
      Spegnimento automatico alla fine della preparazione
      Accessori inclusi: cucchiaio per il gelato e tazza misuratrice

      Noi non l’abbiamo recensita ma ha una buona potenza e per quel che abbiamo letto sta riscontrando abbastanza successo. Unica cosa prova a informarti, chiedendo al produttore ovvero l’H.Koening, per eventuali riparazione/accessori/parti di ricambio nel caso in cui ne dovessi avere bisogno.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  41. salve, mi rivolgo di nuovo a voi per la decisione finale, ho trovato una buona offerta per questa gelatiera h.Koenig HF320, ne vale la pena?? qualità, difetti…??

  42. Salve,
    vorrei acquistare una gelatiera e, leggendo il vostro bellissimo sito, sono arrivato ad un trivio. Sono incerto se acquistare la Melchioni Family 118700211 creamy, la Unold UNO 48816 o la H.Koenig HF320, che ha un costo un po’ più elevato.
    POtenza e capacità a parte, credo sia importante avere un assistenza tecnica valida.
    Quale delle tre è la più affidabile?
    Un saluto grazie
    Alberto

    1. Ciao Alberto,

      dovresti vedere chi offre assistenza nella tua zona, il rivenditore presso quale intendi acquistare la macchina e la garanzia che ti offrono. Puoi provare a contattarli direttamente e a chiedere a ognuno di loro nello specifico. La Melchioni è un’azienda italiana con sede a Milano.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  43. Bungiorno, da un po’ vorrei acquistare una gelatiera per fare un gelato ai lamponi cremoso come quello che mi preparava mia nonna con il gelataio Simac! Ho trovato molto interessante il vostro sito e ho letto vari commenti, esclusa la Gaggia ormai fuori produzione, sono ora incerto tra la H.Koenig HF320 che sembra robusta e a buon prezzo o la Gelatiera Nemox che costa di più, ma magari è una delle poche in grado di fare un ottimo gelato. Tra le due ci sono grandi differenze ad esempio nel movimento delle pale e nei tempi? Dite che vale la pensa spendere 100 € in più o l’altra è sufficiente per un uso casalingo?
    Grazie

    1. Ciao Luca,

      la Gaggia è un ottimo modello come lo sono le Gelatiere Nemox ad uso domestico. La Nemox è italiana e ti diremmo di considerarlo per quanto riguarda pezzi e ricambi. Noi ti suggeriremmo quindi la casa con il marchio italiano. Se poi vuoi spendere meno, potresti provare la H.Koenig HF320 e in caso non fossi soddisfatto (visto che amazon lo permette) decidere di restituire e sostituire la gelatiera (informati bene sui termini e condizioni).

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

      1. ho comprato la nemox su amazon warehouse deals al 40% rispetto al prezzo del nuovo (piccoli difetti estetici e scatola danneggiata). mancava il ricettario che ho ricevuto via mail scrivendo all’azienda. semplicemente fantastica. io sono passata alla simac a questa. in 13 minuti fa mezzo chilo di gelato, cremoso ma non liquido. solo ingombrante come qualunque a compressore integrato. molto felice della cifra. non importa se non la usi spesso, ma almeno quando la usi hai un prodotto equiparabile alla gelateria. ovviamente dipende dalla ricetta che deve essere giusta.

    1. Ciao Michela,

      noi non abbiamo recensito la Magimix Le Glacier. Ssappiamo che non è un modello recentissimo. E’ una gelatiera ad accumulo in ogni caso, con 15 W di potenza (non moltissimi), e un cestello alto circa 18 cm. Qui se vuoi trovi il libretto (in lingua inglese, francese e olandese) e qui un video che te ne mostra il funzionamento. Noi fra le migliori recensite ti suggeriremmo la Krups Venise GVS2 41 (ha un rapporto qualità prezzo migliore, da caratteristiche, rispetto al modello da te suggerito).

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  44. Mi avete convinto! Ci tengo molto al made in Italy sopratutto per i ricambi. Ma ora spetta l’ultima scelta :
    Nemox 0036610250 Gelatissimo Exclusive
    Nemox Gelato Oxiria
    Nemox Gelato Chef 2200

    Mi piacerebbe preparare da mezzo ad un kg di gelato (cremoso!!) e possibilmente dei sorbetti. Inoltre se fosse possibile avere un timer o un segnale che il gelato è pronto sarebbe meglio, ma mi sembra che la Oxiria non ce l’ha. Grazie per un ultimo consiglio!!!

    1. Ciao Luca,

      la Nemox Chef 2200 ha, per quel che abbiamo letto sul sito della casa produttrice, le stesse caratteristiche della Nemox Gelato Oxiria. Per le altre info ti copiamo ciò che ci ha scritto l’RP della Nemox:
      Gelatissimo ha un gruppo di refrigerazione più potente, un motore di mantecazione più potente e pale, per la loro forma, permettono un miglior mescolamento.
      La Gelatissimo K-Tech è dotata di un sistema che controlla la densità del gelato e permette di mantenerlo costantemente alla corretta densità e temperatura dosando uso di compressore e mescolamento in funzione della densità del gelato.”

      “Gelatissimo Exclusive è una classica gelatiera a compressore senza troppi fronzoli. Ha sostituito nel tempo il modello Gelatissimo, con il quale condivide gran parte della componentistica. Quindi, a livello di prestazioni, non vi è sostanziale differenza. Qualche differenza può essere riscontrata se la macchina viene utilizzata in ambienti molto caldi, al limite della classe climatica di appartenenza (N = 33°C). Exclusive si comporta un po’ meglio del modello tradizionale: ha beneficiato di qualche aggiustamento a livello di impianto frigorifero. K-Tech non è nient’altro che una Exclusive alla quale è stata abbinata una scheda elettronica in grado di pilotare in modo automatico le funzioni della macchina. Ossia: dopo un certo tempo, dipendente dalla qualità del gelato viene attivato un sistema di conservazione che alterna i periodi ON-OFF di pala e compressore per mantenere freddo e mantecato il prodotto. Anche il blocco della pala, condizione peraltro pericolosa per gli organi meccanici di qualsiasi mezzo, viene così evitato (un timer non lo eviterebbe comunque…) ponendo la macchina in funzione di conservazione. Lo scopo di questa elettronica è quello di fornire una macchina del tipo “avvia e dimentica” anche all’utente domestico. Quando preparo il pranzo, preparo anche il gelato, accendo la macchina e la “dimentico” fino al momento di gustare il dessert. Ho una macchina, cioè, in grado di funzionare senza sorveglianza: non scadono timer, non si bloccano pale, non ottengo ghiaccioli o blocchi di ghiaccio.
      Spero di essere stato esaustivo. Per correttezza, ricordo che le mie considerazioni sono in qualche modo “di parte”, essendo il sottoscritto il responsabile di Prodotto di Nemox. In ogni caso potete contattarmi per approfondire l’argomento.”

      Noi consiglieremmo uno dei modelli Gelatissimo.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

    2. Salve,la settimana scorsa dopo numerose ricerche e consigli degli esperti in materia ho scelto di acquistare la gelatiera NEMOX gelatissimo quotata come una delle migliori macchine per fare il gelato a livello casalingo.Macchina arrivata a casa e lasciata 24 ore ferma per il riaccumolo del liquido refrigerante ma al momento di mettere il prodotto da mantecare mi sono accorto che non raffreddava.(che delusione) e che controllo qualitá da parte della nemox prima di mettere i prodotti sul mercato.Adesso aspetto la sostituzione del prodotto anche se a dire il vero sono in procinto di comprare un’altra gelatiera di qualità e marca diversa.

      1. Ciao Antonio,

        purtroppo non tutte le ciambelle riescono col buco e forse questo è il tuo caso. Ci dispiace per la tua esperienza negativa visto che in molti sono soddisfatti dell’acquisto e per quel che sappiamo non abbiamo trovato opinioni inerenti a lotti di produzione fallati. L’errore può capitare. Contatta in ogni caso il rivenditore e il produttore prima di prendere qualsiasi decisione.

        Ciao,

        Il Team di Gelatiera.org

  45. ciao ho compato un howell hgl615 ho provato a fare il gelato con latte di riso. panna di riso. vaniglia e zucchero e non mi monta. ho controllato dopo 50 minuti e il cestello ero fresco. non congelato.
    non funziona?
    o è la tipologia di panna?

    ma io volevo provare pure con acqua e fragole….

    1. Ciao Fabiola,

      grazie innanzi tutto per averci scritto e lasciato la tua esperienza su questa gelatiera. Noi però non rispondiamo a domandi concernenti manutenzione e utilizzo del prodotto dopo l’acquisto comprese sulle ricette (anche se qui ne trovi una con latte di riso, sciroppo e crema di nocciole, magari riprova diverse ricette); è difficile capire a distanza cosa c’è che non va ti consigliamo nel caso in cui non dovessi riuscire di contattare la Howell e chiedere maggiori informazioni in merito.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  46. Vorrei comprare una gelatiera con compressore. Vivo in Spagna ed é facile che in estate la temperatura (anche in casa) sia molto elevata, superando i 30º. Che gelatiera puó sopportare queste condizioni e continuare efficente?

    Grazie in anticipo.

    1. Ciao Marina,

      potresti provare le Nemox.

      Ti Scriviamo ciò che ci ha scritto l’RP della Noemox in proposito:

      “In condizioni “normali” (20°C ambiente) le temperature di evaporazione corrette dovrebbero essere intorno ai -25°C. Temperature sopra i -20°C si verificano solo se la temperatura ambiente è oltre i 30°C, cioè ai limiti della classe di funzionamento della macchina e del rendimento del gas R134a.”

      Prova a contattarli direttamente.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

    1. Ciao Patrizia,

      sappiamo che al momento sono fra le più rinomate sul mercato italiano. Tu a quale modello eri interessata? Noi non ne abbiamo recensite ma possiamo fare una ricerca per te.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  47. Prima di versare gli ingredienti preparati e miscelati secondo la vostra ricetta, si deve raffreddare la gelatiera ICK5000 e se si come?

    1. Ciao Letizia,

      non capiamo la domanda. La gelatiera è auto-refrigerante ciò significa che funziona con un compressore e si raffredda autonomamente una volta collegata alla presa elettrica ed accesa.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  48. buongiorno.Di più di due giorni ho analizato gelatire per casa,grande cestelo rimovibile 1,5-1,7,potente motore e non tropo caro.E ho visto marchio americano-australiano fatto in china:””BREVILLE”” che in europa simile ma con nomi diferenti in inghiltera:””SAGE””in germania:””GASTROBACK””;in francia e italia:””RIVIERA & BAR”” modello:””pg820a””-a 416euro(tutti trovabile sull amazon).Cosa mi potette dire???grazie

    1. Ciao Isidor,

      si abbiamo trovato le gelatiere che tu dici. In linea capita spesso che molte gelatiere abbiano la stessa struttura con poi sopra applicato un marchio diverso. A volte cambia anche la potenza. Probabilmente si “servono” tutte dallo stesso produttore. Sulla Riviera & Bar pg820a troviamo qualche informazione in più, comprese le specifiche tecniche ( e qui le istruzioni solo in francese):

      Puissance : 170-200 W
      Tension : 220-240 V ~ 50 Hz
      Poids : 13,2 kg
      Dimensions : L 410 x H 275 x P 280 mm

      Se vuoi maggiori informazioni ti consigliamo di contattare loro che sapranno sicuramente darti maggiori delucidazioni.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

    1. Ciao Francesca,

      ti abbiamo già in parte risposto. In realtà la fase di mantecazione dovrebbe aggirarsi, a seconda della ricetta che va adattata a seconda della temperatura che raggiunge la gelatiera, intorno ai -20°C. Qui trovi maggiori informazioni su come fare in casa un buon gelato; la ricetta e quindi la proporzione fra zuccheri, grassi, aria e temperatura di esercizio è importantissima nella riuscita del gelato.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

    1. Ciao Carla,

      noi non forniamo questo tipo di assistenza e trovi queste informazioni su tantissimi forum di cucina. In ogni caso per dover di cronaca si. La temperatura ideale è intorno ai -22°C per qualche giorno. Sarebbe meglio mangiarlo subito o una volta conservato il giorno dopo però se vi è necessita di conservarlo più a lungo bada che le temperature siano idonee. Quando deciderai di consumarlo fallo ammorbidire nel frigorifero e non a temperatura ambiente!

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  49. aiuto ho acquistato una princess ice cream marker ho seguito tutte le istruzioni ma il gelato rimane liquido dove sbaglio vi prego e un regalo che ho fatto a mia moglie e rischio una figura di m,. grazie

    1. Ciao Mimmo,

      noi non forniamo questo tipo di assistenza ma non ti arrendere e abbi pazienza! In questi gg fa molto caldo e la temperatura ambiente, come tantissimo la ricetta, influisce tantissimo sulla riuscita del gelato soprattutto quando fa molto caldo! Leggi molti forum di cucina e riadatta le dosi! Non mollare!

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

      1. Ciao Mimmo,
        Purtroppo hai preso una delle tantissime macchine da gelato “made in Cina” ! hai sicuramente risparmiato ma purtroppo non puoi pretendere di ottenere risultati comparabili con le macchine made in Italy che costano qualcosa in più ma ti garantiscono risultati!
        Io per lavoro progetto e testo macchine da gelato. Di quelle prodotte in Cina non ne ho ancora trovata una che garantisca risultati accettabili.
        Un risultato accettabile per una macchina domestica è quello di ottenere un gelato ad una temperatura di -6/-7° C in un tempo max di 35 min. partendo da una miscela ad una temperatura di 15/10 °C.
        Questo risultato deve essere ottenibile anche con temperature esterne di 32°C.
        Le macchine made in Italy soddisfano tutte questi parametri, quelle cinesi no!
        ciao
        Walter

  50. Buongiorno Mimmo,
    La gelatiera che ha comperato è un tipico prodotto cinese ad accumulo: pentola in Alluminio e liquido criogenico depotenziato per problemi di aggressività. Un gatto che si morde la coda; sono costretti ad utilizzare alluminio perchè trasmette meglio il freddo, ma contemporaneamente sono costretti a depotenziare il liquido (=eutettico più basso = più acquoso) altrimenti si buca la pentola.
    Qualche consiglio:
    1). verificare che il freezer sia almeno 3 stelle e mezzo (= -21°C).
    2). lasciare il cestello almeno per un giorno in freezer, possibilmente più lontano possibile dallo sportello. Meglio se il freezer è a pozzetto. Verificare che non vi siano state perdite di liquido e che la pentola non sia deformata.
    3). Non utilizzare la gelatiera a pieno carico. La Princess è data per 1.5L. Utilizzare max. 500g di ingredienti.
    4). “Drogare” la ricetta bilanciando opportunamente i grassi per avere un punto di addensamento più basso e quindi stressare meno la capacità frigorifera. Accumulando poco freddo, il contenitore ne può restituire ancora meno!
    5). Cambiare gelatiera :). Suggerisco un modello a compressore. Scorrendo il thread può farsi un’idea di cosa ci sia nel mercato. Io sono di parte, essendo il PM di Nemox (unica azienda a produrre in Europa macchine domestiche di questo tipo). Ma le posso garantire che non tutti i prodotti (anche gelatiere ad accumulo), pur somigliandosi esteticamente, hanno la stessa efficacia.
    cordiali saluti,
    Enrico.

    1. Salve vorrei acquistare la Nemox gelato grand è più economica rispetto alle altre, ma non riesco a trovare nulla che tranquillizzi sulle prestazioni… Potete darmi una mano? Vi ringrazio ps: gran bel sito :)

      1. Ciao Francesco,

        i commenti devono passare per la moderazione prima di esser approvati ( :) ). Ci scusiamo per l’attesa. Noi non l’abbiamo recensita. Per quel che leggiamo sulla scheda del produttore, la Nemox Gelato GRAND, a differenza degli altri modelli, monta un motore diverso e quindi crediamo che il prezzo vada di pari passo (sfrutta una potenza minore, un numero inferiore di giri al minuto, ed è in grado di lavorare minori quantità di gelato). Non ha il DDS: secondo quello che leggiamo ha diversi vantaggi (riduzione del rumore, maggiore efficienza, riduzione del danneggiamento da usura). Qui trovi un articolo di Wikipedia in inglese se vuoi saperne di più.

        Stiamo paragonando i dati della GRAND a quelli della Gelatissimo Exclusive.

        Ha più o meno le stesse caratteristiche, invece della Nemox Gelato Chef 2200, ma un numero maggiore di giri e una potenza inferiore. Se vuoi saperne di più nel dettaglio contatta la Nemox. Noi ti suggeriremmo la Grand, rispetto alla Chef, se hai un budget ridotto. Ti copiamo anche ciò che ha scritto un altro utente in merito alla Grand:

        “Salve, volevo descrivere la mia esperienza come utente della Nemox Gelato Grand. Sono piuttosto soddisfatto del risultato anche se la macchina ha il suo punto debole nel cupolino dove si incastra il motore che aziona la pala; l’incastro è infatti piuttosto saldo e per togliere poi il corpo motore è facile che il cupolino si spacchi essendo piuttosto sottile di spessore (a me è accaduto proprio questo). In pratica, seppur rotto, non cambia molto in quanto l’incastro che si crea tra pala, cupolino e motore fa rimanere tutto in sede (si crea un po’ di “gioco” ma ciò non inficia sul movimento rotatorio), però è piuttosto seccante ritrovarsi con un pezzo già rotto.
        Per quanto riguarda il gelato la macchina lavora bene e in un tempo che va dai 20 ai 30 minuti (dipende dalla temperatura della miscela tra le altre cose) il composto è pronto. Sono comunque dell’idea che la discriminante principale non sia esattamente la macchina, di cui a quanto pare ce ne sono diversi modelli, tutti validi) quanto il bilanciamento del composto da gelatificare. Ho provato le ricette distribuite con la gelatiera e secondo me sono tutte sballate, suggerendo spesso un quantitativo di zucchero assurdo. Quando, qua e là, leggo recensioni negative sulle gelatiere mi viene da pensare che la causa del risultato scadente sia da ricercare al 90% nel bilanciamento degli ingredienti, non nella macchina.”

        Speriamo di esserti stati di aiuto.

        Il Team di Gelatiera.org

  51. vorrei chiedere al signor enrico le caratteristiche della nemox GRAND gelatiera e se è un buon modello, essendo più economica rispetto agli altri modelli… grazie mille

  52. Salve volevo un consiglio per l’acquisto di una gelatiera nemox per uso domestico ma nello stesso tempo di buona qualitá, visto che vorrei avere una macchina che duri nel tempo e che faccia il suo dovere. Ho visto il nuovo modello NXT1 tutto in automatico con cestello estraibile in acciaio ma non so se per uso domestico sia un eccesso?
    Oppure la Gelatissimo ketch, o altri modelli tipo Pro 1700 o il modello Gelatissimo Exsclusive?
    Sono confuso e incerto sulla scelta del modello visto la mia totale inesperienza nel settore. Vi sarei grato se mi aiutaste nella scelta del modello visto che sulla marca non si discute.
    Ovviamente un buon modello ad uso casalingo senza eccedere.
    Grazie del vostro aiuto Antonio

    1. Ciao Antonio,

      ti copiamo ciò che ci ha scritto l’RP della Nemox:
      Gelatissimo ha un gruppo di refrigerazione più potente, un motore di mantecazione più potente e pale, per la loro forma, permettono un miglior mescolamento.
      La Gelatissimo K-Tech è dotata di un sistema che controlla la densità del gelato e permette di mantenerlo costantemente alla corretta densità e temperatura dosando uso di compressore e mescolamento in funzione della densità del gelato.”

      “Gelatissimo Exclusive è una classica gelatiera a compressore senza troppi fronzoli. Ha sostituito nel tempo il modello Gelatissimo, con il quale condivide gran parte della componentistica. Quindi, a livello di prestazioni, non vi è sostanziale differenza. Qualche differenza può essere riscontrata se la macchina viene utilizzata in ambienti molto caldi, al limite della classe climatica di appartenenza (N = 33°C). Exclusive si comporta un po’ meglio del modello tradizionale: ha beneficiato di qualche aggiustamento a livello di impianto frigorifero. K-Tech non è nient’altro che una Exclusive alla quale è stata abbinata una scheda elettronica in grado di pilotare in modo automatico le funzioni della macchina. Ossia: dopo un certo tempo, dipendente dalla qualità del gelato viene attivato un sistema di conservazione che alterna i periodi ON-OFF di pala e compressore per mantenere freddo e mantecato il prodotto. Anche il blocco della pala, condizione peraltro pericolosa per gli organi meccanici di qualsiasi mezzo, viene così evitato (un timer non lo eviterebbe comunque…) ponendo la macchina in funzione di conservazione. Lo scopo di questa elettronica è quello di fornire una macchina del tipo “avvia e dimentica” anche all’utente domestico. Quando preparo il pranzo, preparo anche il gelato, accendo la macchina e la “dimentico” fino al momento di gustare il dessert. Ho una macchina, cioè, in grado di funzionare senza sorveglianza: non scadono timer, non si bloccano pale, non ottengo ghiaccioli o blocchi di ghiaccio.
      Spero di essere stato esaustivo. Per correttezza, ricordo che le mie considerazioni sono in qualche modo “di parte”, essendo il sottoscritto il responsabile di Prodotto di Nemox. In ogni caso potete contattarmi per approfondire l’argomento.”

      Noi consiglieremmo la Nemox Gelatiera Pro 1700 visto che ha in se tutte le tecnologie sopradescritte e citando il sito della casa produttrice:

      “- Quando è pronto, un sistema elettronico esclusivo lo mantiene mescolato, sempre alla temperatura corretta, per il tempo desiderato.
      – La macchina funziona anche in modalità manuale, per dare spazio alla creatività personale.
      – La gelatiera incorpora un impianto frigorifero che eroga in brevissimo tempo un grande numero di frigorie, per realizzare in breve tempo tutti i gusti che volete.
      – La carrozzeria è realizzata in fusione di alluminio, bella, solida e resistente.”

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  53. Sig. Enrico la ringrazio prima di tutto per il suo consiglio e le chiedo l’ultimo parere a paritá di prezzo tra la pro 1700 nemox e la Musso Mini quale delle due è da preferire anche se la Musso ha il cestello più piccolo però è tutta in acciaio inox pale comprese e ha più giri rispetto alla concorrente.

  54. Salve, avete mai sentito parlare della gelatiera proline icm15? Esteticamente è identica alla melchioni creamy, con i laterali neri anzichè bianchi. L’ho trovata usata a 100 €, ma non riesco a trovare recensioni o altre info (tipo qual è il suo costo da nuova) per poter valutare se ne vale la pena oppure no. Sapreste aiutarmi? Grazie

    1. Ciao Elisa,

      abbiamo fatto una breve ricerca ma non lo sappiamo. Prova a contattare direttamente la casa produttrice! Se dovessi reperire l’informazione, e puoi, scrivici ancora. Il tuo contribuo potrebbe esser utile anche ad altri utenti!

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  55. Salve! Ho acquistato la v/ gelatiera Simac “il gelataio Due Gusti” due anni fa, sono stata contentissima fino alla scorsa settimana, poi, all’improvviso,non raffredda, non amalgama e non rassoda piu’! Gira a vuoto! Cosa posso fare? In passato ho usato un’altra marca che mi ha dato dell’ottimo gelato per 20 anni! Ma questa, soltanto due anni!!!!Aiutatemi perché non mi rassegno! nell’attesa di un v/ gentile riscontro,porgo i miei piu’ distinti saluti

    1. Ciao Antonia,

      purtroppo non rispondiamo a domande concernenti manutenzione, assistenza tecnica o di uso del prodotto successivo all’acquisto. Contatta la casa produttrice (adesso Ariete già De’Longhi) e fatti dare qualche info in più! Informati anche sulla garanzia (con lo scontrino!)

      Pubblichiamo comunque la tua domanda, nel caso qualche altro utente abbia avuto un caso simile al tuo e possa aiutarti ulteriormente.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  56. Ciao, mi sono letto tutti gli interventi e credo di essermi fatto un’idea sul mio prossimo acquisto. Il vero motivo per il quale mi sono imbattuto nel vostro sito è perchè stavo cercando una gelatiera del tipo che usavamo nella mia famiglia quaranta anni fa. Mi ricordo una forma vagamente tonda di polistirolo con all’interno una vaschetta di alluminio e un coperchio che teneva un motore e le pale. Si metteva tutto nella cella frigorifera e con il filo della corrente pizzicato nella guarnizione della celletta si attendeva sbirciando di tanto in tanto. Mi sembra tanto una genialata rispetto alle macchinette senza refrigeratore. Sbaglio ?
    Non credo possa esserci niente di più economico.
    Non ne fanno più?

    1. Ciao Ste,

      non abbiamo presente la macchina di cui parli. E non sapevamo che una volta si mettessero direttamente le gelatiere con cavo elettrico e motore nel freezer. Crediamo comunque che adesso non si faccia più per evitare che il motore, i fili e l’alluminio rimangano per molto tempo nel freezer. Adesso si utilizzano contenitori in alluminio o in acciaiocontenenti liquidi refrigeranti. Per tutti il principale problema è lagato alla duttilità dell’alluminio. Leghe non particolarmente di qualità, che costano meno quindi, sono più soggette a rottura. Citando wikipedia “La duttilità è influenzata dalla temperatura, in particolare diminuisce al diminuire della temperatura. Per questa ragione, anche materiali duttili (in particolare i metalli con reticolo cubico a corpo centrato) possono diventare fragili se esposti al gelo o comunque a basse temperature.”

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  57. Ciao,

    sto per comperare una gelatiera (Nemox o Musso) e vorrei sapere se, in geneale, è necessaria qualche accortezza per una corretta manutenzione. Un dubbio su tutti mi assilla: quanto dura il gas refrigerante, dopo un po’ si deve sostituire? Grazie e complimenti per tutte le risposte che avete già dato, siete grandi!!

    1. Ciao Luca,

      una gelatiera funziona come un frigorifero e il gas refrigerante non si deve sostituire. Per la manutenzione ti suggeriamo di seguire le istruzioni fornite con le istruzioni!

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  58. Salve. Vorremmo comprare (in Italia) una gelatiera per un orfanotrofio (80 bambini) in Nepal, dove la corrente elettrica è razionata (e non c’è ghiaccio, né freezer). Da quanto ho capito serve una gelatiera auto-refrigerante, che fa il gelato in poco tempo senza bisogno di metterlo in freezer. Giusto? Se potete consigliarci a questo proposito i nostri children vi saranno grati :)
    Grazie.
    Patrizia

    1. Ciao Patrizia,

      bellissima iniziativa! Con quale budget? Anche prendendo una macchina (ad uso domestico) con molta capacità non crediamo che riusciate a fare gelato per 80 bambini in contemporanea. Max una decina, suddividendo il gelato. Fate conto che le macchine impiegano dai 35 ai 50 minuti per fare la prima quantità di gelato e i consumi sono diversi a seconda del modello che sceglierete. Copiando ciò che scrive un altro utente:

      “Un risultato accettabile per una macchina domestica è quello di ottenere un gelato ad una temperatura di -6/-7° C in un tempo max di 35 min. partendo da una miscela ad una temperatura di 15/10 °C.
      Questo risultato deve essere ottenibile anche con temperature esterne di 32°C.”

      A che temperatura ambientale?

      “In condizioni “normali” (20°C ambiente) le temperature di evaporazione corrette (*aggiungiamo del gas refrigerante della gelatiera) dovrebbero essere intorno ai -25°C. Temperature sopra i -20°C (meno freddo rispetto ai -25° ) si verificano solo se la temperatura ambiente è oltre i 30°C, cioè ai limiti della classe di funzionamento della macchina e del rendimento del gas R134a.”

      Abiamo riflettuto anche sul voltaggio universale, con apposita presa le macchine dovrebbero funzionare senza problemi.

      Queste alcune informazioni per fare le prime valutazioni, insieme a te, poiché essendo un elettrodomestio è influenzato da vari fattori.

      Ciao,

      Il Team di Gelatiera.org

  59. Buongiorno,
    ho un dubbio e vorrei un vostro consiglio tranquillante.
    Ho una gelatiera Megamix da accumulo da questa estate.
    Ma il liquido refrigerante contenuto all’interno fuoriesce ?
    Ho il dubbio che qualche volta se la lavo e la sciacquo fuoriesca e temo sia tossico…
    se sapete dirmi qualcosa vi ringrazio
    Monica F.

    1. Ciao Monica,

      Il liquido refrigerante dentro il cestello non fuoriesce, a meno che non sia tu a farlo! Se il cestello della tua gelatiera è fornito di un tappo, fai attenzione a non toccarlo.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  60. Ciao sono Sandro, vorrei un vostro consiglio per l’acquisto di una gelatiera, da premettere che sono stato possessore del gelataio Simac Magnum Plus per ben 19 anni, molto grande e affidabile (cestello in acciaio inox pale in plastica ma tutto molto consistente), adesso riscalda il motore e si blocca, quindi vorrei acquistare una nuova gelatiera che sia grande affidabile e soprattutto faccia un buon gelato come quella che vi ho appena elencato. Tra la Nemox, la Koenig o altre non elencate quale mi consigliate? Grazie in anticipo. P.S. se conoscete qualcuno che possa intervenire sul mio motorino ve ne sarei grati.
    A presto.

    1. Ciao Sandro,

      Per avere assistenza per la tua gelatiera devi rivolgerti a De’Longhi, attuale possessore del marchio Simac: puoi telefonare al numero 199 131414 oppure cercare un centro assistenza vicino a te.
      Per quanto riguarda i consigli, la H.Koenig F320 è secondo noi una buona scelta per te: ha un cestello da ben 2 l e diverse impostazioni di durata della lavorazione, oltre ad avere l’autospegnimento e il cestello estraibile. Se vuoi fare tanto gelato secondo noi è la scelta migliore!
      L’unico fattore negativo è che trattandosi di un prodotto d’importazione dalla Francia le istruzioni e ricette potrebbero essere solo in francese.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

      1. Intanto grazie per la celere e cortese risposta, dite di prendere tranquillamente la Koenig? Se così sapete dirmi qualcosa riguardo l’assistenza su Catania possibilmente. Grazie ancora. Saluti.

        1. Ciao Sandro,

          Per quanto riguarda l’assistenza H.Koenig in Italia non riusciamo a reperire notizie e contatti utili. Anche questo è spesso un problema con i marchi d’importazione, non sappiamo quindi indirizzarti verso nessun centro autorizzato vicino a Catania.

          Ciao!

          Il Team di Gelatiera.org

  61. Scusate, sono sempre Sandro, dimenticavo, (ho letto tutta la vostra recensione sulla Koenig) avendo avuto appunto Simac Magnum Plus con cestello in acciaio inox, quello in alluminio che durata potrebbe avere?
    A parte la Koenig quale altra gelatiera mi consigliereste?

    1. Ciao Sandro,

      Con il cestello in alluminio è semplicemente necessaria qualche cautela in più per la pulizia: è infatti sconsigliato lavarlo in lavastoviglie, meglio farlo a mano con un detersivo gentile. Adottate queste accortezze il cestello dura a lungo senza problemi.
      Una buona alternativa, duratura e con cestello in acciaio, può essere la Gaggia, che però ha una capacità inferiore con un cestello da 1,5 l. Il marchio è stato acquisito da Philips, per cui per ricevere assistenza sarà sufficiente rivolgersi a questo grande marchio, molto presente sul territorio italiano e facile da raggiungere anche telefonicamente.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

      1. Ho letto delle recensioni, dove si dice che gaggia e fuori commercio, quindi una alternativa a parte Koenig e Gaggia quale sarebbe?
        Grazie ancora.

        1. Ciao Sandro,

          Gaggia è fuori produzione ma si trova ancora in commercio, fino ad esaurimento. Questo, come dicevamo, non vuol dire che non sia possibile ricevere assistenza in caso di bisogno: è sufficiente rivolgersi all’assistenza Philips, che ha incorporato il marchio Gaggia. Ciò detto, se vuoi comunque un altro suggerimento per una macchina dalle buone prestazioni puoi guardare allora la Melchioni Creamy: siamo sempre sul litro e mezzo di capacità e però torniamo a un cestello in alluminio.

          Ciao!

          Il Team di Gelatiera.org

          1. Salve, a parte i marchi che mi avete elencato ci sarebbe anche la nemox, rispetto alla Koenig alla Gaggia e alla Melchioni che ne dite?
            Grazie ancora.

          2. Ciao Sandro,

            Di Nemox noi abbiamo recensito solo la Oxiria, che secondo noi è una macchina molto “base”: non ha il timer né alcun avviso acustico di fine preparazione. Secondo noi i 24 giri al minuto delle pale sono un po’ pochi per ottenere un gelato ben sodo.

            Ciao!

            Il Team di Gelatiera.org

          3. Grazie ancora, a proposito di 24 giri al minuto ho letto che anche la Koenig ne fa 24, mi sapete dire qualcosa in più?
            Un ultima domanda, un mio amico ha comprato una Unold 48818 cosa ne pensate rispetto a queste elencate fino ad ora?

          4. Ciao Sandro,

            Ti confermiamo i giri al minuto della Koenig: sono un po’ pochi, infatti per molti utenti il gelato rimane troppo liquidi. L’ideale sarebbe almeno il doppio dei giri!
            Per quanto riguarda la Unold 48818, noi non l’abbiamo provata. Le caratteristiche tecniche sembrano quelle di una macchina di media qualità, ma anche in questo caso non vengono comunicati i giri al minuto. Rimaniamo fermi sui consigli che ti abbiamo precedentemente dato: Gaggia o Melchioni Creamy!

            Ciao!

            Il Team di Gelatiera.org

  62. Salve, ho una princess che da un po di tempo ghiaccia subito sul fondo,mentre nella parte superiore il gelato rimane liquido.le pale si bloccano dopo 20 minuti dall accensione. Prima funzionava egregiamente,ma da un po di tempo capita questo problema. Di che cosa potrebbe trattarsi?grazie

    1. Ciao Alessandra,

      Non possiamo sapere di quale problema soffra la tua macchina, ti consigliamo di rivolgerti a un centro assistenza Princess: trovi a questa pagina un elenco completo dei centri in Italia.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  63. Ho appena acquistato una Koenig HF32O ma pensavo di ricevere un ricettario con indicate le dosi per preparare almeno un gelato base. Come faccio a questo punto ? quali sono le dosi consigliate almeno per preparare un gelato alla crema?
    Inoltre l’acqua calda bisogna metterla nella preparazione di tutti i gelati e in quale quantità?.
    Grazie per eventuali consigli.

    1. Ciao Laura,

      Noi di ricette non ci occupiamo nello specifico, offriamo solo alcuni consigli generici. Puoi tranquillamente affidarti alle tantissime ricette che si trovano in rete, adeguando le dosi alla capacità del tuo cestello!

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  64. Salve.
    Sono in procinto di acquistare la mia prima gelatiera e sono indecisa tra la Gaggia e la Klarstein Vanilla Sky.
    Sapreste fornirmi qualche indicazione in più rispetto a quest’ultima, per favore?
    Grazie.

    1. Ciao Laura,

      Mentre conosciamo molto bene la Gaggia e la raccomandiamo spesso, non possiamo dire altrettanto della Klarstein Vanilla Sky, che non abbiamo provato di persona. Possiamo pertanto darti un parere basandoci unicamente sulle informazioni che possiamo trovare online. A quanto leggiamo, si tratta di una macchina con compressore dalle dimensioni piuttosto compatte (sviluppa l’ingombro perlopiù in verticale, le misure sono 27 x 36 x 31 cm), eppure con un buon cestello da 2 l. Troviamo molto buona anche la potenza del motore da 180 W, anche se non troviamo informazioni sui giri al minuti effettuati dalla pala, un dato che ci aiuterebbe a capire quanto “sodo” sarà il gelato prodotto. Le tempistiche di preparazione vanno dai 30 ai 40 minuti ed è presente una funzione di tenuta a freddo fino a un’ora dal termine della lavorazione.
      Tutte queste caratteristiche ci fanno pensare ad una discreta macchina di media qualità, puoi consultare il libretto d’istruzioni per farti un’idea di come funzioni.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  65. Buonasera, mi avete consigliato l’acquisto di Gaggia, H.Koenig, Melchioni Creamy, ma rispetto a queste cosa ne pensate della G3Ferrari G20035 Cremosa?
    Grazie, saluti

  66. Buongiorno, vorrei acquistare una gelatiera con compressore.
    Ho avuto per tantissimi anni una Simac con cestello estraibile che faceva gelati buonissimi e cremosi in 35 min. Esiste qualcosa di paragonabile attualmente sul mercato?
    Fascia di prezzo: intorno ai 200 euro o anche qualcosa di più se ne vale veramente la pena.
    Possibilmente cestello in acciaio.
    Poco rumorosa (nei limiti del possibile, ovviamente)
    Di semplice utilizzo (come lo era la mia amata Simac!)
    Grazie mille

  67. Buongiorno, vorrei acquistare una gelatiera, ho avuto per ben 19 anni il gelataio Simac serie 4000 Magnum Plus con cestello estraibile che faceva gelati buonissimi e cremosi. Esiste qualcosa di paragonabile attualmente sul mercato?

    1. Ciao Sandro,

      La nostra prima scelta quando qualcuno ci chiede un consiglio del genere è la Gelatiera Gaggia: fa un buon gelato sodo in 30-40 minuti e ha anch’essa il cestello estraibile.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

      1. Ho visto la gaggia ma non mi piace per il doppio cestello, per fare più gelato si deve fare in quello fisso, poi per pulirlo diventa un pò complicato diciamo.
        Altre alternative?

        1. Ciao Sandro,

          In realtà ti abbiamo già consigliato nei mesi scorsi diverse valide alternative, non sappiamo più cosa suggerirti!

          Ciao!

          Il Team di Gelatiera.org

  68. Buonasera.
    Vorrei acquistare una gelatiera.
    Ho già esperienza con le gaggia che lavorano davvero bene.
    Ora però avrei un’esigenza leggermente diversa….
    Vorrei produrre la maggior quantità di gelato possibile (2kg?) nel minor tempo possibile con una gelatiera da casa.
    La mia macchina è spompata, e per fare un recipiente impiega 50 minuti. Vorrei abbassare decisamente questo tempo.

    Potete consigliarmi qualcosa? Grazie

    1. Ciao Marco,

      Probabilmente è sufficiente ripristinare i tempi di preparazione della Gelatiera Gaggia sostituendo il liquido refrigerante. Puoi contattare un centro assistenza a te vicino o l’assistenza per capire come fare. L’assistenza di riferimento è quella di Philips, che risponde al numero 02 45279074.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  69. Buongiorno, vorrei comprare una gelatiera autorefrigerante, ma dai vostri post non sono riuscita a capire se tutti i modelli hanno bisogno di acqua e sale o alcool tra i due cestelli. In caso, quali sono i modelli che non ne necessitano?
    Grazie

    1. Ciao Manuela,

      Ci risulta che tutte le gelatiere autorefrigeranti funzionino con un liquido di raffreddamento, la cui durata è però molto lunga (parliamo di diversi anni di utilizzo) e la cui sostituzione può in generale essere fatta molto semplicemente in un centro assistenza.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  70. salve a tutti e complimenti per il sito volevo sapere è azzardato acquistare la gelatiera gaggia nonostante sia uscita di produzione
    però ho letto tante recensioni positive ma in caso di possibili rotture se ne farà carico la philips? oppure una valida alternativa alla gaggia grazie ancora
    massimo

    1. Ciao Massimo,

      Sì, la Gaggia rappresenta ancora un ottimo acquisto, e ti confermiamo che l’assistenza è ora coperta da Philips. Un’alternativa valida può essere la Nemox Gelatissimo Exclusive, che ha caratteristiche tecniche analoghe alla Gaggia.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

    1. Ciao Fortunato,

      Il gelato deve venire messo in freezer dopo la preparazione, per completare la mantecatura.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  71. Buon giorno, ho intenzione di acquistare una gelatiera con compressore di marca italiana per uso domestico. Vivo in Spagna nella provincia di Barcellona.
    Sapreste indicarmi un produttore che vende in Spagna fornendo anche assistenza tecnica se necessario?
    Grazie, saluti

    1. Ciao Enzo,

      Purtroppo noi non conosciamo il mercato spagnolo, ci occupiamo solo di Italia. Ci dispiace!

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  72. Ciao a tutti!

    E’ da un po’ che mi sto informando in giro su quale gelatiera prendere fino a una spesa massima di 500 euro. Vorrei il cestello che fosse di 2 litri circa, autorefrigerante, con possibilità di fare sia gelati che granite, con possibile assistenza riparazioni in Italia, con cestello estraibile, che mantenga la temperatura al fresco anche dopo aver preparato il gelato, con minimo 60 giri e potenza minimo 180 watt (o 150), che offre la possibilità di acquistare anche un cestello aggiuntivo e che possibilmente mostri la temperatura sul display e che possibilmente non si debba aggiungere alcol o sale e acqua nel cestello. Guardando su amazon partendo dalla media di recensioni più alta, ci sono le Musso (cestello non estraibile e non comodo da pulire anche se pare che però estrarre il cestello vuol dire anche diminuire la qualità del gelato), Klarstein – niente male e la temperatura arriva anche a – 40 gradi sul display anche se non sembra essere anche sorbettiera e le recensioni fanno ben sperare; le Nemo pochi giri e comunque si trovano anche molte critiche; G3Ferrari ha recensioni ottime ma però pare che anche questa abbia pochi giri; Gaggia non la considero per via che è fuori produzione; Meschini Family – ho letto diverse critiche; H.Koenig-troppi pochi giri. Mi sfugge qualcosa? Potete consigliarmi? Grazie mille in anticipo!

    1. Ciao Kle,

      Trovare una gelatiera per uso domestico che soddisfi tutte le tue richieste non è facile, e ci sembra tu abbia già individuato nella tua ricerca le migliori “candidate”. Il marchio di cui potesti fidarti di più secondo noi è Musso, che fa anche gelatiere professionali e tra quelle che hai elencato ha la maggiore velocità delle pale (la Stella ad esempio fa 84 rpm). Il rezzo è però molto fuori budget.
      Onestamente tra i modelli disponibili noi continuiamo a consigliare la Gaggia: non è più in produzione, ma l’assistenza in Italia viene fornita da Philips, che ha acquisito il marchio.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

      1. vorrei fare alcune precisazioni in merito alle richieste di Kle:
        1. leggere la temperatura su un diplay è una cosa inutile in quanto la sonda su tutte queste macchine è posta sull’evaporatore ed indica la temperatura di espansione del gas che nulla ha a che vedere con la temperatura del gelato in mantecazione.
        2. La temperatura del gelato mantecato è diversa da ricetta a ricetta e dipende dal tipo e quantità di zuccheri utilizzati, dai grassi e dall’overun raggiunto in mantecazione.
        Del gelato è importante la densità e non la temperatura raggiunta!
        3. Il numero di giri è sicuramente importante ma normalmente sulle macchine domestiche, per ragioni di potenza limitata del motore di mantecazione, più le pale girano veloci, minore è la densità che il gelato riesce a raggiungere. Anche qui è importante verificare la copia del motore di mantecazione.
        4. Ne la Musso ne la Gaggia sono dotate di conservazione.
        A proposito della conservazione è importante verificare che la stessa sia controllata dalla densità e non dal tempo e che durante tale periodo sia compressore che pala funzionino quando necessario.
        5. E’ impossibile utilizzare un cestello estraibile senza un mezzo che trasmetta il freddo( acqua e sale, alcool, pasta conduttiva, etc). L’aria che inevitabilmente si frapporrebbe tra la parte fredda ed il cestello funzionerebbe da isolante. L’aria è un grande isolante.
        6. Mi risulta che tutti questi problemi siano stati risolti da alcuni modelli prodotti dalla Nemox, produttrice di macchine domestiche e professionali. Vedi i modelli Next_1 e Gelatissimo K-tech.

        1. Grazie a tutti per la risposta.

          Devo dire che dopo aver guardato tutti i modelli sul sito della Nemox, almeno quelli per uso casalingo mi hanno un po’ deluso perché hanno pochissimi giri (non più di 32) e una potenza che solo nella gelato pro 1700 up raggiunge i 180 watt ed è un modello che costa oltre 1000 euro.

          Ho scritto alla Krarstein e mi hanno detto che tutte le informazioni sono disponibili sul sito ma invece ciò che cercavo non c’è come per esempio i giri e tutto ci girano attorno senza dirlo apertamente. Questo non mi piace e quindi depenno dalla lista. Anche io voglio il cestello estraibile e assolutamente evitare che si aggiunga sale o alcool tra i cestelli ma questo viene offerto solo dalla Gelato Pro 1700 UP della Nemo (1138 euro) e dalla Gelato NXT! che è completamente automatica e non manuale (preferirei avere entrambe le possibilità) ed è 735 euro ma è già meno potente (165 watt), La Gelato Pro 1700 è uguale ma solo con la differenza che offre anche la possibilità manuale. Il gratissimo K-tech non sembra faccia sorbetti o altri e la potenza diminuisce a 150 watt per un costo di quasi 600 euro. I modelli inferiori hanno l’inconveniente dell’aggiunta di sale o altro.
          Se vado a spendere 1100 euro mi aspetto che i giri siano più di 32 al minuto e questa è una caratteristica che non cambia da modello a modello eppure dovrebbe. Qualcuno (credo Rosario) avevo letto che consigliava al francese Riviera&Bar ma i loro prodotti hanno assistenza solamente sul territorio della Francia e non al di fuori quindi esclusa pure questa. Non è che poi ne rimangono molte…. Sono ancora più confusa di prima…

  73. Salve,

    vorrei chiedervi (sia che pubblicate questo commento o meno) se siete al corrente che tra i commenti ci sono anche i vari rappresentanti delle aziende che producono gelatiere. Il sig. “walter” che ha risposto al mio commento in realtà è una persona della Nemox he porta sempre acqua al suo mulino e che tra l’altro si chiama anche diversamente. Non appena tramite mail ha capito che lo avevo sgamato, non mi ha più risposto. Questo rende tutte le informazioni qui presenti manipolabili e poco obiettive. Vi chiedo quindi delucidazioni in merito alla vostra posizione ovvero se non siete di parte e se non rappresentate nessuna azienda nello specifico. Grazie

    1. Ciao Kle,

      Ti ringraziamo per la segnalazione! Da parte nostra nulla da nascondere, non siamo affiliati ad alcun produttore. Non effettuiamo però un rigido controllo sui commenti, per cui può capitare che qualche produttore commenti le nostre recensioni.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  74. Mi scuso con il gestore del blog ma vorrei dare una risposta a KLE che mi ha lasciato di stucco ….
    Io mi chiamo Walter, sono ingegnere e titolare di una azienda di consulenza tecnica che lavora con diverse aziende nel settore dell’elettrodomestico.
    I miei dati sono a disposizione del gestore del blog.
    Conosco molto bene il settore del freddo e di conseguenza tutti i produttori di macchine da gelato in Italia e Estero con molti dei quali ho collaborato negli ultimi 30 anni.
    Sono titolare di brevetti utilizzati da aziende diverse nei loro prodotti.
    Non so Kle di che mail parli e chi abbia sgamato!
    Se leggete bene, la mia risposta intendeva correggere e dare informazioni in merito ad affermazioni un po’ ortodosse in contrasto con la tecnica.
    Non son entrato in merito a prezzi, che non conosco, ne ho fatto confronti tra Marchi. Ho solo cercato di informare.
    I giudizi sulle macchine andrebbero espressi valutando i test effettuati dai laboratori seri ed indipendenti che regolarmente li effettuano(Italia, Germania, UK) basati su risultati e confronti e non sulle chiacchiere di qualche utilizzatore.

    1. Ciao Walter,

      Grazie anche a te per i chiarimenti.
      I commenti alle nostre pagine sono intesi per il chiarimento di dubbi sui prodotti e la richiesta di consigli, per questo vorremmo mantenere le discussioni quanto più “in topic” possibile. Abbiamo ascoltato entrambi e faremo le verifiche necessarie, vi invitiamo pertanto a non proseguire qui la discussione.

      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

    2. Buongiorno,
      ho una vecchia PHILIPS GELATISSIMO HL5100 che funziona perfettamente.
      Ho perso il cestello estraibile che era comodissimo, non trovo più il pomolo blocca pala (da avvitarsi sulla pala una volta inserita sul pistone) e vorrei sostituire il tasto rotondo di avvio pala che non rimane più bloccato ma devo inserire una graffetta.
      Nonostante tutto questo i miei gelati sono fantastici ma vorrei restaurarla…
      Potete aiutarmi?
      Non riesco a reperire questi pezzi di ricambio e accessori.
      grazie mille daniela

      1. Ciao Daniela,

        non ci occupiamo di assistenza post-vendita, ma puoi provare a contattare direttamente il servizio clienti della Philips a questo numero: 02 45279074
        Ciao!

        Il Team di Gelateria.org

  75. salve, chiedo cortesemente al sig. walter della nemox, essendo orientata all’acquisto di una gelatiera di questa marca, quale è il modello migliore (nel senso più robusta, capiente, che soddisfi i canoni di gelato italiano e non “cinese” ) che si aggiri in termini di costo intorno ai 300 euro. grazie

    1. Ciao Tania,

      purtroppo non sapendo che modello di gelatiera possiedi nè quali ricette di preciso stai cercando, non possiamo aiutarti. In rete puoi trovare diversi siti di ricette per gelato dove le dosi degi ingredienti vengono indicate in grammi, oppure potresti acquistare un qualunque misurino al pezzo di pochissimi euro.
      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

  76. Buongiorno,
    ho letto le votre recensioni sulle gelatiere con compressore e le opinioni riporte sul vostro sito ma ci sn talemtne tanti punti di vista e pareri che non riesco ancora a farmi un’idea su quel farebbe al caso mio. 3 miei amici hanno acquistato annioo fa la Simac GC5000 e tutti ma l’hanno super consigliata pero non è difficilmente reperible da quando la Simac è stata acquistata dalla De Longhi e mi pare di capire che le macchine prodotte da quest’ultima non siano della stessa qualità. Io stare cercando un’ottima macchina per fare un gelato cremoso possibilemente con un prodotte che non cosumi tantissima energia, lavabile facilmente, non troppo pesante e meno rumorosa possibile, che mantenga il gelato al freddo una volta finito e ad un prezzo tra i 200-350 euro, Ho guardato le Nemox e Gaggia ma non riesco a farmi un’idea precisa, l’importante è che faccia il suo dovere correttamente e sia di qualità.
    Grazie mille
    Alice

    1. Ciao Alice,

      come detto in altre occasioni, la Gaggia è sicuramente un ottimo modello che potrebbe fare al caso tuo, ma è venduta oramai solo fino esaurimento scorte ed in futuro potrebbe essere difficile reperire pezzi di ricambio come la pala matecatrice. Se ti fidi lo stesso ad acquistarla puoi trovarla qui, altrimenti la Nemox Gelatissimo Exclusive può essere una valida alternativa.
      Ciao!

      Il Team di Gelatiera.org

      1. Grazie della risposta. Sono titubante per via degli rpm al minuto solo di 24 e vista la potenza nn altissima del motore mi sarebbe piaciuto qlcs di più potente con giri maggiori delle Nemox. Nessun altro suggerimento? Grazie

        1. Ciao Alice,

          fra la macchina che abbiamo recensito ti posso dire che solo la H.Koenig HF180 ha una potenza del motore maggiore, ma le pale fanno ugualmente solo 24 giri/min. In effetti è un valore standard per le gelatiere domestiche, per avere macchine che raggiungano i 32 giri/min bisogna spendere molto di più. Se vuoi un ulteriore suggerimento, ultimamente sta riscuotendo molto successo la Klarstein Vanilla Sky, che non abbiamo ancora avuto modo di provare direttamente, ma di cui ti possiamo dire che ha una potenza del motore di 180 W (ma non siamo a conoscenza dei giri/min).
          Ciao!

          Il Team di Gelatiera.org

          1. Salve, da qualche ricerca fatta in giro ho visto che i giri al minuto dovrebbero essere una sessantina. Con queste caratteristiche e un prezzo di circa 260 euro secondo voi è un buon prodotto?

          2. Ciao Valeria,

            dipende anche dalla potenza del motore, ma certo dalle premesse sembrerebbe un ottimo prodotto. Non avendo però informazioni ulteriori sul modello, non possiamo dirti di più.
            Ciao!

            Il Team di Gelatiera.org

  77. Salve, ho un budget di spesa di circa 250/300 euro. Vorrei acquistare una buona gelatiera che abbia possibilmente un doppio cestello con capacità di circa 600/800gr di gelato; materiali resistenti (possibilmente acciaio anche per quanto riguarda le pale, se ne esistono) e che si interrompa automaticamente se eventualmente il motore dovesse sforzare troppo o il gelato fosse pronto. Ho dato un’occhiata alla Nemox Gelatissimo Exclusive ma è decisamente fuori budget. Mi sono orientata verso la Gaggia da voi recensita e la Koening 320 (anche se il fatto che non abbiano centri assistenza in Italia mi blocca non poco). Quali dovrebbero essere i voltaggio e il numero di giri al minuto “minimi” per avere un prodotto accettabile?

    Grazie

    1. Ciao Valeria,

      la questione dei giri al minuto è piuttosto annosa. Si dice spesso che una buona gelatiera dovrebbe avere circa una sessantina di giri al minuto ma innanzitutto non è un dato fornito da tutti i produttori, e in secondo luogo generalmente le gelatiere che arrivano a tali velocità sono molto costose. In genere le gelatiere non professionali da casa si aggirano intorno ai 24 o 32 giri al minuto e, per la nostra esperienza, sono spesso ottimi prodotti. Per quanto riguarda invece il wattaggio ti consigliamo di non scendere sotto i 120 W. Olre a quelle già individuate da te, ti consigliamo di valutare anche la Ferrari Gelatiera Cremosa G20035: non ha la funzione di autospegnimento, ma in compenso ha il timer e diversi centri di assistenza in Italia.
      Ciao!

      Il Team di Gelateria.org

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *